Di nuovo Natale – di Vincenzo Celli

Ogni lunedì
tutto quel futuro
scende dalla corriera
nella folla del giorno, Continua a leggere “Di nuovo Natale – di Vincenzo Celli” →

Pagina Natalizia 2017

Nata sottotono ma arrivata in fondo con tanti interventi: questa in sintesi la storia della pagina natalizia di quest’anno.
Iniziata con un “Questa pagina non s’ha da fare”, subito cambiato in “Certo che la faremo!”, questa pagina è dedicata, come già sapete, ad Arthur, il nostro amico di blog, il vicino di casa virtuale che è arrivato a soccorrere tutti noi almeno una volta: con una foto, una pacca sulle spalle, una risata, e una copertina.
A tutti noi, Arthur ha regalato sorrisi e amicizia. A Scriveregiocando – e quindi sempre a noi – ha regalato tante belle immagini, le testate della copertina e il magazine bello, colorato, avvincente. Un Magazine (qui li trovate tutti) che so che vi è stato caro – la bellezza è sempre un grande regalo – e che vi ha accompagnato durante le festività degli ultimi anni. Continua a leggere “Pagina Natalizia 2017” →

Scadenza invio testi Natale 2017

Un breve post per ricordarvi che la Pagina Natalizia incombe e che la scadenza è vicina: in pratica sarebbe il 15 novembre ma se state scrivendo e vi manca l’ultima revisione, scrivetemi così vi ‘tengo il posto’.
Chi si era prenotato? Chi si è aggiunto? Ecco la lista aggiornata (in rosso chi ha già inviato i testi): Continua a leggere “Scadenza invio testi Natale 2017” →

Ogni giorno è un pò Natale – di Vincenzo Celli

palle-di-natale-mare

chissà cosa pensa il Natale
quando si confronta con gli altri giorni

chissà se si fa bello
mentre arriva sulla nostra impazienza

quando ci sussurra che la bellezza
di sicuro è un numero dispari  Continua a leggere “Ogni giorno è un pò Natale – di Vincenzo Celli” →

Stretti, a natale – di Elle

stretti-a-natale-elle

In questa neve liquida galleggiamo.
Sotto la superficie
le passate stagioni si accalcano, i bordi muschiosi
sono l’unica certezza.
Risplende, dietro il legno
dietro il vetro, una luce
leggera, accarezza le cose dentro ricoprendole di un manto
denso e soffice, noi
ci siamo.
Dal pavimento
una musica s’alza,
danzano le note allegre
come spiriti buoni ubriachi
ci stuzzicano, facendoci ridere. Come matti
ridiamo. Continua a leggere “Stretti, a natale – di Elle” →