La tecnologia ha tante facce

Chi ha seguito gli ultimi post, intuisce di cosa sto parlando.
Stiamo lanciando un nuovo gioco letterario che si svolgerà qui, su questo blog, a sei anni di distanza da quel Più incipit per tutti che piacque tanto. Vediamo se i tempi sono ancora adatti a questi ‘giochi’. Si tratterà di scrivere un racconto con ‘tema’ predefinito.
L’argomento, il fil rouge che dovrà percorrere tutti i racconti è Il disagio della tecnologia. Computer, internet, social, smartphone e tablet convivono con noi e ci riempiono la vita, ci offrono occasioni di svago e notizie fresche in ogni istante: ma essere sempre connessi ci porta solo benefici? Continua a leggere “La tecnologia ha tante facce” →

Per un gioco di scrittura è meglio un fil rouge

Dopo avere raccolto qualche parere, qui e su Facebook, sul ‘gioco di scrittura‘ di cui ho parlato in questo post, credo di avere capito che molti tra voi preferirebbero avere un argomento comune su cui sviluppare i loro pensieri e, quindi, le loro storie.
La frase da inserire forse darebbe un’ingessatura forzata ai racconti. Inoltre, il fil rouge, offre anche la possibilità di una coerenza narrativa e di sviscerare vari aspetti di una stessa tematica. Ci ho pensato e mi sono convinta che sia vero.
Allora, a questo punto serve l’argomento su cui scrivere.
Io ho una proposta ma sono aperta alla discussione. Quindi, se qualcuno ha idee migliori, si faccia avanti o taccia per sempre 😉

L’argomento che propongo, e che offre moltissime possibilità di sviluppo, è Continua a leggere “Per un gioco di scrittura è meglio un fil rouge” →

L’intervista di Nadia Banaudi a Marco Freccero e Morena Fanti

Vi segnalo una bella intervista a Marco Freccero e a me, sul romanzo a quattro mani che abbiamo scritto. Nadia Banaudi, che ringrazio, con domande intelligenti ha saputo entrare nei segreti della scrittura a quattro mani.
In qualcuno ma non in tutti, ovvio, perché qualcosa lo teniamo per noi. Mica possiamo dirvi tutto.
L’intervista è stata una sorpresa, ma direi che anche il resto ci ha stupiti. L’accoglienza al romanzo L’ultimo giro di valzer ha superato le nostre previsioni, che manco le avevamo fatte. Continua a leggere “L’intervista di Nadia Banaudi a Marco Freccero e Morena Fanti” →

Nuovo gioco di scrittura

Come mi ero proposta a fine dicembre scorso, in questo post, sto lanciando insieme a qualche amico che ha già partecipato in passato, un gioco di scrittura simile a “Più incipit per tutti” che tanto successo aveva riscosso (era il 2011!).

Allora, le idee per ora sono:

  • una frase da inserire nel testo
  • oppure una linea comune a tutti i racconti – ma questa la vedo già più difficile -, o un argomento che faccia da filo conduttore

Continua a leggere “Nuovo gioco di scrittura” →

Romanzo a quattro mani: chi è il mio socio di scrittura

cane-e-gatto

Era una delle mie ambizioni, già lo sapete. Ne ho parlato in questo post, dove ho raccontato la mia ‘avventura’ con un altro autore. Avventura incompiuta.
È naturale, quindi, che io ci abbia riprovato, ma stavolta ho cercato di compiere una scelta oculata. Che significa?
Che ho scelto un autore bravissimo? Certo, questo è ovvio.
Ma ho pensato anche ad altro: e cioè al senso di fiducia nella sua serietà e accuratezza nel lavoro. Ho proposto la scrittura a quattro mani a un autore che non mi avrebbe lasciata a piedi in mezzo al capitolo. E che non si sarebbe fermato prima della ventesima rilettura. Continua a leggere “Romanzo a quattro mani: chi è il mio socio di scrittura” →

La pagina dei ringraziamenti

xThank-you-post-it-e1394707619451-670x415.jpg.pagespeed.ic.vBo-EUA4M9

No, non è che me ne sto andando e ringrazio chi mi ha accompagnata fino a qui; parlo proprio della pagina dei ringraziamenti, quella che sta in fondo, ma anche all’inizio, dei libri che leggiamo.
Ho sempre avuto curiosità per questa pagina e quando ho pubblicato un libro me ne sono subito approntata una. Quando leggo i libri di King, o di altri autori che amo, leggo questa pagina prima di leggere il romanzo: mi intriga sapere chi è così importante da  meritarsi una menzione così onorevole. Continua a leggere “La pagina dei ringraziamenti” →