“I racconti del condominio” – siamo quasi pronti

Quando ho lanciato il gioco “I racconti del condominio“, nessuno di noi aveva in mente – e come potevamo? – la realtà che abbiamo visto e che stiamo ancora vivendo. La nostra mente era focalizzata sulla raccolta differenziata, sul benessere della Terra, sulla società e i suoi problemi. Il Covid 19 era lontano da noi, fermo in Cina, e ci sembrava un problema di altri.
Molti – quasi tutti – avete scritto il racconto subito e quindi nel nostro gioco il Coronavirus è personaggio sullo sfondo. Continua a leggere ““I racconti del condominio” – siamo quasi pronti”

Notizie da casa mia – #Io resto a casa, ma

 

In questi tempi di contagio capita che la tua vicina ti scriva una mail anziché suonare e fare due chiacchiere sul pianerottolo. Capita che la vicina scriva dei versi e questa volta sono versi che toccano il nostro vivere reclusi e le nostre ansie del periodo di coronavirus. Condivido le sue parole

 

#IO RESTO A CASA, MA

Io resto a casa, ma
Col fiato corto di un topo in gabbia
Nello scatto improvviso
Come l’oculare tetro e deciso
Di una pandemia invisibile
Che s’impone incontenibile.
E’ come un demone vorace di vite
Di vulnerabilità e di ferite. Continua a leggere “Notizie da casa mia – #Io resto a casa, ma”

Notizie da casa mia – non è proprio fame è più voglia di qualcosa di buono

Dopo l’assalto ai supermercati, le notizie sono che manca il lievito di birra – ma anche uova, farina e zucchero -, e infatti sui social vedi solo foto di pane fatto in casa, di pizze, focacce e dolci. Ci siamo scoperti essere un popolo di navigatori e poeti che sanno anche cucinare.
Come mai la corsa alla cucina? La ‘noia’ da reclusione genera comportamenti insoliti e ognuno di noi dà fondo alle risorse personali. E anche ai bisogni. E cosa c’è di più primario del cibo? Continua a leggere “Notizie da casa mia – non è proprio fame è più voglia di qualcosa di buono”

Notizie da casa mia – è condominio pure questo

Un secolo fa, in questo post, ho immaginato che il gioco letterario del 2020 si svolgesse all’interno di un condominio. Non solo: ho aggiunto che tutti i racconti dovevano svolgersi “dentro” al condominio stesso. In pratica ho segregato gli abitanti dentro un immobile. Era l’11 febbraio e nessuno (NESSUNO) di noi poteva immaginare che oggi saremmo stati confinati dentro i nostri appartamenti. Perché la realtà supera SEMPRE la fantasia. Io, almeno, ho regalato la possibilità di dialogo tra condomini e ho pure omaggiato una saletta condominiale in cui ritrovarsi.
Beh, che dire. Ora mi puzza un po’ di profezia – nefasta – ma non voglio pensarci. Continua a leggere “Notizie da casa mia – è condominio pure questo”

Notizie da casa mia – il tempo ritrovato

Bisogna trovare i lati positivi anche nelle cose negative: cosa risaputa.
Quando è iniziato questo isolamento forzato mi sono detta: cerchiamo di trovare cose belle da fare, cose che gratifichino l’anima, cose che ti facciano sentire meno triste. Se sapessi dipingere affrescherei i soffitti di casa ma non sono Michelangelo e sono subito scesa più in basso.
Magari farò una collana e qualche orecchino mi sono detta. Inoltre ho tante cose arretrate che aspettano, e ho aperto sconsolata l’anta dell’armadio, quella in cui tengo panni da stirare, cose da rammendare, progetti da attuare, ho fissato quel paio di calzini che attendeva da una settimana, gli ho puntato il dito e ho detto: mi sa che sia arrivata la tua ora. Continua a leggere “Notizie da casa mia – il tempo ritrovato”

Notizie da casa mia – sconfiggere l’abbrutimento

Il pericolo della reclusione forzata, del non uscire di casa, è ‘ridursi come bruti’, dimenticarsi l’igiene personale – concentrati sul lavaggio delle mani potrebbe accadere pure questo -, non cambiarsi gli abiti, addirittura non indossarli e vivere in pigiama.
Che problema c’è? Tanto non devo uscire, non mi reco al lavoro, non vado in giro per lo shopping, non mi trovo con gli amici. Infatti: perché non posso restare in pigiama per venti giorni? Perché pettinarmi, mettermi forse lo smalto alle unghie,  perché mettere una crema idratante, perché tagliarmi le unghie?
Per mantenere il rispetto di sè.

Ecco, questo post sarebbe già finito. Continua a leggere “Notizie da casa mia – sconfiggere l’abbrutimento”

Notizie aggiuntive sui condòmini – appunti di gioco

Sono stata molto assente perché non avevo la mia “macchina per scrivere”, finita in assistenza e senza voglia di tornare a casa. Ora, finalmente è tornata e scrivo questo post per dare altre notizie utili sui condòmini che partecipano al nostro gioco (vedi post precedente). Le notizie derivano dai primi racconti che mi sono pervenuti.

Questo post verrà aggiornato se arriveranno altre notizie, quindi – lo dico ai giocatori/autori – seguitelo.

Condòmini: Continua a leggere “Notizie aggiuntive sui condòmini – appunti di gioco”