I racconti del condominio – sesto racconto

Storia dal condominio

Personaggi:
Greta Thunberg
Rula Jebreal
Yi Zhao, cinese originario di Wuhan, commerciante in tessuti, vive a Menate da dieci anni, appartamento al quarto piano sul retro.
Whang Li, moglie di Yi Zhao
Carletto, figlio di Yi Zhao e Whang Li nato a Menate
Bianca, figlia di Yi Zhao e Whang Li nato a Menate
Clara e Steve Brown, coppia australiana
Salah-Youssef Edris, marito dell’iraniana senza nome, vicino di pianerottolo ad Amos
Amos, uno dei due israeliani senza cognome, vicino di pianerottolo di Edris
Mario e Roberto due abitanti di Menate che osservano e ascoltano le chiacchiere dei condomini

A Menate c’è questo palazzone di otto piani: un ecomostro costruito al tempo del boom edilizio negli anni sessanta. Assomiglia a quei grigi casermoni tutti uguali costruiti in Russia durante il comunismo. L’unica cosa bella degna di nota è il parco. Tenuto con cura da un’impresa di giardinaggio è il punto di ritrovo estivo delle trentadue famiglie che vivono nel condominio. Nella stagione invernale si radunano nella sala riunioni al pianoterra.
A Menate lo chiamano il Palazzaccio, perché nessuno ci andrebbe a vivere nemmeno se li ricoprissero d’oro. Vi abitano famiglie importate, come dicono i menatini, che osservano un po’ schifati quel nugolo di stranieri che vanno e vengono durante l’anno. Qualcuno si trattiene a lungo, altri per pochi mesi. Insomma un bel via vai per non cadere nella monotonia. In realtà gli stranieri sono una dozzina: una famiglia di cinesi originari del Wuhan, una coppia di australiani, la giornalista Rula Jebreal, due iraniani, due israeliani e Greta Thunberg. Il resto sono originari della Menalandia. Continua a leggere “I racconti del condominio – sesto racconto” →