I racconti del condominio – secondo intermezzo

… segue da qui

Mi sembra evidente che il premio “condominio virtuoso” non verrà assegnato al nostro condominio Zaffiro. In due giorni, due catastrofi: sfratto della signora Emma e retata della polizia. Per fortuna non avevamo deliberato l’orto condominiale altrimenti lo so che piante avrebbero seminato i due fratelli della ex gioielleria: quelle con le foglie appuntite e che crescono alte, anche fino a sei metri, così finisce che il condominio ci resta sepolto, il che non sarebbe male vista la vergogna che ci tocca.
Però, io ora non lo vedo, ma qualcuno dice che c’è un lato positivo in tutto questo.

Magari salgo dal colonnello e chiedo cosa ne pensa. A volte, in due, i pensieri si chiariscono e le soluzioni si palesano. Il confronto: ecco cosa ci salverà. Il confronto e l’ascolto degli altri.
Alla fine, la signora Emma non è stata sfrattata: mentre il funzionario e il signor… insomma il padrone di casa, uscivano accompagnando Emma, è arrivata quella bella donna, si è presentata come Rula, e ha detto che si accollava il debito e ha fatto accompagnare Emma nell’appartamento. Lei è convinta sia stata Ana Lucia Domingo a salvarla.
Però, sto ripensando a quelle piante: mi ricordo un film in cui una signora pagava i suoi debiti con la coltivazione della canapa. Magari, l’orto condominiale si può ancora fare. Lo proporrò alla prossima riunione condominiale.
Penso anche a quella coppia di cinesi che doveva inserirsi nell’appartamento di Emma… forse è un bene che non vengano. Abbiamo già la famiglia Zaho – e certo sono stimati da tutti, bravi lavoratori – ma loro sono residenti da anni. La famiglia che doveva arrivate, però, verrebbe proprio dalla zona dove c’è il focolaio della malattia, il Coronavirus, che ora non sembra più così innocuo come ci sembrava.
Forse c’è andata bene. La Cina è lontana ma se si avvicina troppo, potrebbe propagare l’infezione. Non credo arriverà davvero da noi, questo virus, ma qualche cautela dobbiamo averla.
La cosa bella è che la settimana prossima ci sarà il Festival di Sanremo e finalmente sapremo chi è il cantante con la maschera che abita qui, nell’appartamento di fianco al Colonnello. Vaquer dice che ci ha parlato una volta. Altro non è trapelato.
Dal condominio Zaffiro, per ora, è tutto.

10 pensieri su “I racconti del condominio – secondo intermezzo

  1. “A volte, in due, i pensieri si chiariscono e le suzioni si palesano”. suggere in vece di solvere. eh, in effetti, in due possono appalesarsi suzioni che è un piacere: lobi, capezzoli, “fallo adesso o mai più”, pensa il Colonnello, perché è vero che il confronto spesso ci salva, ma fare l’amore ci dà proprio la vita.
    a tutte le età.
    : ))))

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.