Lasciami – di Marco Guerrina

per poco
protetto
da muri senza voce
senza potermi
guarire

lentamente
mi ricordi.

Con te passa
il vento
dei sentieri
murati
dal Sole Indaco

Parola.

Di anni il passo
misurato
non è fragore

ma luce
dentro i
risvegli

Saturi come ferite
senza sangue.

Marco Guerrina

*Anche questa poesia fa parte della pagina natalizia 2017 di Scriveregiocando.
E, soprattutto questa, è difficile da commentare. Il Natale non è dichiarato in questi versi; ci sono dei ricordi, gli anni che passano, e la luce che arriva forte come una sciabolata sugli occhi. Un testo che nasconde più di quanto svela.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.