Il disagio della tecnologia – indice del pdf

Chi non sa cosa sia “Il disagio della tecnologia”, il gioco letterario che ha impegnato gli amici di questo blog per un mese e mezzo – per fortuna prima di questo caldo atroce – può seguire questo link e e il relativo tag per leggersi tutti i racconti.
Ho promesso che realizzerò un pdf liberamente scaricabile – che spero sarà pronto in autunno -, con tutti i racconti.
Oggi vi anticipo l’indice del suddetto, e cioè l’elenco dei racconti con relativi nomi degli autori:

Cresciuti a pane e computer – di Nadia Banaudi
Oltre il vetro – di Fausto Marchetti
L’appuntamento – di Cristina Bove
Questo è solo x te – di Giovanni Venturi
Appendipanni per scimmie – di Subhaga Gaetano Failla
Debolezza – di Marco Freccero e Morena Fanti
Il disagio della tecnologia 3 – di malos
Disagio e (in)visibilità – di Luciana Ortu e Sara Talloru
Vivo – di Carlo Bramanti
Stronzo – di Carlo Sirotti
Dentrobatidi – di Maurizio Orsatti
La congiura di Innocenzo – di Stefano Mina
Messaggi – di Giovanni Venturi
Chicca2004 – Marco Freccero e Morena Fanti
G.A.I.A. – di Daniela Giorgini
Speriamo sia solo una bufala – di Santo Cerfeda

L’ordine è quello di uscita sul blog, ma mi sembra ancora ben sistemato e credo terrò questo.
I tempi saranno lunghi perché ogni racconto ha formattazioni diverse e sono redatti con programmi diversi, e questo è un bel disagio anche per me (tanto per stare in tema).
E credo che non tutti mi abbiano spedito le note bio da inserire nel pdf.
Chi mi legge può spedirle. Agli altri scriverò man mano.
A presto.
Buon agosto a tutti: io lo detesto ma forse a voi piace questo mese di nulla e vuoto.

 

Annunci

9 pensieri su “Il disagio della tecnologia – indice del pdf

      1. Come sentirmi ancora più in colpa!Piccolo utile consiglio… bacinella di acqua fresca sotto il tavolo con essenze profumate… una meraviglia.

        Mi piace

  1. Se ti può consolare – si dice “Mal comune, mezzo gaudio” – anch’io detesto il mese di agosto, e anche quello di luglio. Ricomincio a far pace con l’estate con il mese di settembre, quando nell’aria comincia ad esserci sentore di mele e conserve di frutta, e la vampa del sole si acquieta, mentre gli alberi si tirano addosso la copertina rossa per prepararsi al sonno invernale.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...