L’intervista di Nadia Banaudi a Marco Freccero e Morena Fanti

Vi segnalo una bella intervista a Marco Freccero e a me, sul romanzo a quattro mani che abbiamo scritto. Nadia Banaudi, che ringrazio, con domande intelligenti ha saputo entrare nei segreti della scrittura a quattro mani.
In qualcuno ma non in tutti, ovvio, perché qualcosa lo teniamo per noi. Mica possiamo dirvi tutto.
L’intervista è stata una sorpresa, ma direi che anche il resto ci ha stupiti. L’accoglienza al romanzo L’ultimo giro di valzer ha superato le nostre previsioni, che manco le avevamo fatte.
Le lettrici – posso dire così perché finora, anche se l’hanno acquistato, i lettori uomini non si sono pronunciati – hanno espresso pareri favorevoli: da “si legge con partecipazione” a “non si può mollare” fino a “è un romanzo che fa pensare” e “tosto”. Quando si scrive non si pensa a come verrà recepito, a cosa proverà chi leggerà: non si può immaginare e non è neanche una faccenda di cui l’autore si debba preoccupare. Si scrive ciò che si crede sia la storia.
È vero che certi argomenti, o personaggi, hanno un impatto forte sui lettori: dipende anche dalla loro storia personale e da cosa provano nei confronti di certe tematiche. Ma l’autore, tutto questo, lo ignora. Lui parte e scrive cosa ha in mente, perché qualcosa in mente lo ha davvero. E noi, essendo in due, di cose ne abbiamo pensate tante: certe le abbiamo scritte e buttate alla prima rilettura, alcune alla seconda.
Ma ho divagato tanto; quello che volevo dire è “Grazie a tutti per la bella accoglienza e per i pensieri sul romanzo. Continuate a condividere e leggetevi la bella intervista di Nadia.
Grazie.

Annunci

Un pensiero su “L’intervista di Nadia Banaudi a Marco Freccero e Morena Fanti

  1. Onorata io di avere avuto il doppio piacere: leggervi e recensirvi. L’intervista è un passo obbligato quando si resta ammirati a tal punto. Non solo la purezza di scrittura è a livelli professionali, ma davvero si tratta di un romanzo che deve arrivare in vetta alle classifiche, tutti lo dovrebbero leggere, per spronarvi a continuare così. Quindi grazie a voi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...