Che significato ha la bellezza?

Snoopy-artista

Qualche settimana fa ero a una conferenza, o forse una visita guidata – so dov’ero: mica sono rimbambita, solo non lo voglio dire – e, mentre il relatore/guida parlava, mi sono persa con la mente e ho lasciato andare i pensieri.
Il soggetto maschile in questione era molto più giovane di me, quello che si dice ‘un bel ragazzo’. L’ho osservato e mi sono chiesta se mi interessava come uomo e non come esperto d’arte. La risposta è stata “no”. Allora ho lasciato scorrere lo sguardo in giro, su tutti gli uomini presenti, e ho pensato: “Non ce n’è uno che mi dica qualcosa”. Eppure erano quasi tutti sposati o sistemati con le loro compagne. Per ognuno di loro c’era almeno una donna che li aveva scelti.
Bene: che significato ha questo mio vaneggiamento mattutino?
Non so. Ditemelo voi😉

Forse che l’attrazione tra le persone prescinde da uno sguardo ‘comune’, esterno? Certo: è auspicabile che sia così. Però, ripeto, non era la bellezza che mancava: c’erano uomini di età diverse e non erano brutti nel senso stretto della parola.
Quindi?
Forse per arrivare a capire un’attrazione bisogna sentire una spinta emotiva con tutti i sensi; non basta lo sguardo, non basta l’udito. Oppure, osservando un gruppo, non si può sentire niente di più profondo. Per qualcuno basta vedere una ‘perfezione’ del viso o del corpo per sentire un interesse forte, per altri non basta.
La stessa cosa accade con l’arte, che sia pittura, scultura, ma anche letteratura. Ci sono persone che di fronte a Capolavori conclamati da molti, si dicono delusi e stroncano il quadro o il romanzo ormai definito ‘classico’ del grande autore dell’ottocento. Siamo tornati alla domanda: chi decide cosa ci piace? chi ha potere di giudizio unico e universale?
Nessuno se non noi stessi. Anche di fronte a un grandissimo romanzo, siamo autorizzati a dire la nostra. Non deve piacere per forza, solo perché l’hanno detto grandi critici del passato e del presente. Come a me non deve piacere un uomo solo perché in tanti dicono che è “un bel ragazzo”.

10 pensieri su “Che significato ha la bellezza?

  1. Quindi sono autorizzata a dire che non sopporto Matisse, e penso che la “Giovane donna in bianco, sfondo rosso” sia una delle peggior cose che abbia mai visto esposta ad una mostra? senza essere linciata?

  2. La bellezza salverà il mondo diceva Dostoevskij! Ma di certo non è solo bellezza estetica. Sicuramente è di primo impatto, ma poi se non è seguita dalla “vera” bellezza, cioè quella interiore che è fatta di bontà, dolcezza, equilibrio, sentimento, tutto decade velocemente. Il discernimento è la regola da seguire. Ci sono persone brutte, ma di una signorilità interiore da far girar la testa…La bellezza non è perfezione assoluta: può essere un modo di sorridere, di amare, di camminare, un sguardo….Non è facile di questi tempi, cercare “il bello”, poiché è stato costituito un mondo illusorio, con degli stereotipiti falsi e ingannevoli. Questo è il mio sentire, ciao Giusy

  3. E’ vero. L’attrazione che si prova verso un’altra persona è sicuramente soggettiva, per esempio, io, guardando Bud Spencer e Terence Hill, tra i due ero sempre attratta dal primo, invece che dal secondo.
    Lo stesso per tutto il resto: non mi piacciono molti dei quadri di Picasso, non amo Matisse e neppure Chagall, né Pollock, non ho mai amato l'”Ulisse” di Joyce e neppure “Le lys dans la vallée” di Balzac o “Le reve” di Zola e anche molte altre cose, non mi piace il caviale e neppure le ostriche e non mi è piaciuto nemmeno il film “La grande bellezza” anche se ha vinto un Oscar. L’ho visto due volte eppure non mi è proprio piaciuto.
    Vale perciò il vecchio detto: “non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace” ? in base ai nostri feromoni, alle nostre abitudini, all’educazione che abbiamo ricevuto, all’imprinting che ci hanno dato, al nostro back-ground (forse).

  4. Solitamente, per me vale la regola seguente: è bello, cioè mi piace, ciò che mi trasmette emozioni. Il resto è vuoto cosmico, sebbene io sia abbastanza sensibile e riesco spesso a ‘emozionarmi’ con poco. Poi purtroppo ho il brutto vizio, per quanto riguarda le persone, valutare ‘belle’ quelle che hanno il bello dentro, che si tratti del carattere, del cervello, o di anima, indipendentemente dal l’involucro esterno. Un abbraccio e complimenti per l’articolo !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...