Letture estive – La sposa silenziosa

51deoojk7dl-_

L’estate, a volte, porta più tempo da dedicare alla lettura, ma queste letture (per me) è meglio siano simil leggere, di facile abbandono, senza tema, una volta riaperto il libro, di non capire più cosa si stava leggendo. L’estate porta anche occasioni di vita all’aperto e compagnie con chiacchiere annesse; il libro deve essere abbandonabile.
Mi hanno prestato La sposa silenziosa, di A. S. A. Harrison, edito da Longanes – traduzione di Alisa Matizen e Irene Abigail Piccinini -,  e la cosa che più mi attraeva (detto dall’amica che l’ha letto prima di me) è la scansione in capitoli scritti da LEI e da LUI.
Allora, il libro è di facilissima lettura, si può interrompere e ritrovare, leggere nell’attesa di fare il bagno e riprenderlo subito dopo. Ma se devo dire la mia, lo so che non vedete l’ora, è molto superficiale. Continua a leggere “Letture estive – La sposa silenziosa” →