L’ispirazione frequenta i bar

IMG_2412

Nei mesi scorsi, complice un’estate che spingeva alla fuga e alla ricerca di un rifugio dal temporale improvviso ma non imprevisto, ho trascorso parecchie ore seduta al tavolino del bar della spiaggia. Prendevo il tablet e mi dedicavo a qualche lettura o a un gioco (lo so, questo rovina un po’ la mia allure di persona seria, ma il gioco è un’ottima fonte di relax e anche di conoscenze). Dopo pochi secondi avevo un bambino dietro le spalle che osservava ogni mio movimento. Un adulto passava e buttava un occhio, ripassava con un bicchiere in mano e chiedeva: “È un mini? Io ho quello grande.”
Nel frattempo il bambino mi aveva raccontato quale gioco faceva lui sul tablet del papà, a che livello era, mi aveva chiesto quali altri giochi avessi sul dispositivo, ed era arrivato a farsi prestare il mio prezioso oggetto (io non presto volentieri le mie cose, figuriamoci una cosa tecnologica) per farsi una partitella a Temple Run. Poco più in là una coppia discuteva sull’opportunità che lui smettesse di ordinare spritz uno via l’altro. Il marito nicchiava, diceva che era solo il secondo, ma la moglie ribatteva con l’accento modenese che lui non sapeva contare. A un altro tavolino, quattro bambine commerciavano smalti, forse trafugati dal beauty delle madri, e proponevano una manicure colorata. Sui divanetti, dei ragazzi ridevano guardando le foto sul telefonino di uno del gruppo e gli altri scorrevano con il pollice le notizie su facebook, ognuno chiuso nel suo profilo guardando le proprie ginocchia.
In un bar ci sono almeno dieci racconti. L’ispirazione è ovunque, in ogni bar, anche in città, e in ogni luogo dove ci sia molto “materiale umano”. Basta osservare, aprire le orecchie e gli occhi.

Dedico il post a Syssa perché lei ha detto che io sono fonte d’ispirazione. L’ispirazione nasce da piccole cose, da sfumature della voce, da una frase stupida, dalle risposte di un bambino. Le storie sono già lì; basta saperle vedere.

foto © Morena Fanti

Advertisements

2 pensieri su “L’ispirazione frequenta i bar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...