Morena Fanti intervista Morena Fanti – seconda parte

Dopo le prime domande, ci siamo prese una pausa, e ora, rinfrancate (ma in quante siamo?) dalla musica, riprendiamo le domande sulla scrittura.

  • Ecco, parlando di “quante siamo”, vorrei chiederti perché in passato hai avuto, contemporaneamente, tanti blog. Che motivo c’era? Non potevi scrivere tutto in un blog?

Questa è una cosa su cui mi sono interrogata molte volte. Qualcosa ho capito ma non sono ancora arrivata a comprendere tutto. Anche per questo ho lanciato sul blog il gioco Quali post sono dello stesso blog?. Immagino che pochi mi seguiranno in questo gioco e alla fine non potrò concludere questa parte di indagine. Dirò comunque la mia idea dopo avere terminato il gioco.

  • Non vuoi anticipare nulla, quindi. È vero, però, che dopo avere avuto parecchi blog, ti sei dedicata solo a questo. Potrebbe essere perché hai meno necessità di scrivere?

Potrebbe, sì. Infatti, in questo periodo, non sto scrivendo nulla di nuovo. Forse anche la scrittura subisce dei cali fisiologici. In certi casi sparisce del tutto. O forse io non ho la vena scrittoria e ho già esaurito il mio bonus di parole.

  • Torniamo alla scrittura: hai pubblicato un libro nel 2007. Da allora più nulla. Lo sai cosa si dice: “Il primo libro va bene, ma non sei uno scrittore finché non pubblichi il secondo”.

Vero. Me lo diceva sempre un blogger che conoscevo anni fa. Infatti io ho lavorato per scrivere il secondo, e cioè La centesima finestra. L’ho mandato in giro, a pochi in verità, e non ho ricevuto risposte. Ma a me basta averlo scritto, essere arrivata in fondo e avere compiuto la mia idea di romanzo.

  • E hai deciso di autopubblicarti. Perché?

L’autopubblicazione mi ha salvata dal pensiero di avere un file nel computer: tenerlo nel disco fisso non serve e inoltre ti potrebbe causare disagi da troppe revisioni. Sapere che è lì ti fa venire voglia di correggerlo ancora, ma arrivati a un certo numero di correzioni e di tagli, bisogna smetterla di infierire. Autopubblicarsi serve a salvarsi. Ma la verità è che a me piace sperimentare e il self-publishing è una buon occasione di proporsi e avere riscontri. Non importa che siano positivi, non tutti, ciò che importa è che facciano riflettere e che aiutino a capire cosa e dove migliorare.

  • Dopo il romanzo hai scritto un libro di racconti. Non è un po’ un “tornare indietro”?

No. Il racconto e il romanzo sono due modalità diverse di raccontare. Molto diverse. Ma non è vero che uno, il racconto, sia letteratura minore. A volte chiudere un racconto è più difficile, dipanare una storia in poche pagine, una storia completa, è un esercizio di sintesi che ben si sposa con certi stili. Ci sono autori che nel racconto sviluppano meglio la loro scrittura. Comunque non si decide prima: le storie arrivano e si raccontano secondo i loro tempi. E poi c’è anche chi ha detto che i miei racconti sono ‘più belli’ del romanzo. Io ho sempre amato leggere racconti e ora li sto apprezzando ancora di più. Sono anche una lettura ‘comoda’ per certi tempi brevi e lettori svogliati: si iniziano e si terminano prima di dimenticarsi cosa si stava leggendo.

  • Pausa canzone?

Certo. Stavolta ascoltiamo i Calexico e Marianne Dissard  in Ballad of Cable Hogue , il brano che fa da sottofondo a un lungo discorso tra Annalisa e Dario nel mio romanzo

Annunci

3 pensieri su “Morena Fanti intervista Morena Fanti – seconda parte

  1. “Forte è chi riesce a ridere nonostante le lacrime” ♡
    si, scrivere mi salva la vita”da me stessa” … e poi vorrei lasciare un pezzetto di me alle mie bimbe ,opss figlie … ♡ … LE FAMOSE PAROLE NON DETTE … ♡
    un abbraccio Morena, leggerti mi piace … e divido tanti pensieri tuoi! Lisa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...