CVD: Suor Cristina è The Voice 2014

Non posso neanche dire di essere delusa: l’avevo pronosticato una settimana fa (ma lo sapevo fin dall’inizio). Suor Cristina è The Voice  e si godrà un bel contratto discografico con la Universal.
Ora, con tutto il bene che voglio a Suor Cristina, mi pareva che lei avesse in mente di fare altro nella vita. È giusto che condivida la sua voce, che mostri ciò che sa fare, ma a un certo punto della tenzone, qualcuno doveva dirottare i suoi voti su qualcuno che con il contratto avrebbe proseguito in una carriera meritata.
Cristina Scuccia aveva in mente altri Voti, ben più alti di quelli di un programma televisivo, o no?
Forse, arrivati in finale con quelle voci importanti, Giacomo Voli, Giorgia Pino e Tommaso Pini, uno di questi meritava di andare avanti. Giacomo Voli, ad esempio, un cantante di cui tutti si sono chiesti: “Perché non è già su palchi importanti?”. (sopra, il video delle blind in cui Giacomo canta “Rock’n’roll” dei Led Zeppelin)
Mi ripeto: suor Cristina è una scelta comoda, buonista e perbenista. Diamo fiato alle tonache e portiamo la luce tra il popolo.
Tra l’altro, lei stessa ha confessato di essere provata e stanca e ha detto: “Finalmente tornerò a cose più importanti”.
Quindi, non sono delusa ma incazzata sì.
È vero che le vendite premieranno, e lo stanno già facendo, Giacomo, Giorgia e Tommaso, e che il premio significa poco.
Ma The Voice non è una cantata in compagnia alla fiera di San Lazzaro: il contratto discografico significa la possibilità di conclamare un sogno importante. E suor Cristina pensavo avesse altri sogni. Ma di questo al pubblico votante interessa poco. Ai votanti interessa la sicurezza di una scelta ‘buona’.
E allora, che così sia.
Amen.

* contenta comunque per J-Ax. E il post arriverà. Abbiate fede 😉

Advertisements

2 pensieri su “CVD: Suor Cristina è The Voice 2014

  1. Tra tutti i concorrenti di The Voice 2014 penso che Suor Cristina si possa collocare nella parte alta della classifica, non le manca tecnica o voce del resto. Il suo percorso è stato lineare così come le sue performance sul palco. La differenza l’ha messa la tonaca ed il crocefisso che fanno parte della sua vita. Non intendo con questo attribuire il merito alla sua divisa, ma piuttosto, in parte, per ciò che essa rappresenta. La simbologia vince il confronto con l’apparenza.
    Il successo è arrivato anche grazie alla sua grande voglia di condividere emozioni e musica. Siamo di fronte ad una persona convinta e capace, ma il quid che le ha permesso di vincere è quel bagaglio di stupore che gli italiani le hanno consegnato fin dalle selezioni, il rapporto con DJ Ax poi ha completato un quadro di assoluta originalità. Ecco io penso che la sua vittoria l’abbiano presagita diverse persone, forse le stesse che poi strada facendo hanno continuato a votarla.
    A prescindere da ciò che vorrà fare in seguito, credo che si meriti anche questa nuova esperienza del contratto discografico, del resto le vie del Signore sono infinite.
    Sono sinceramente contento che abbia vinto lei.
    Forza Suor Cristina!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...