Scrivere non è un obbligo

ricetta medica

Siamo così innamorati dell’idea della scrittura da volere scrivere anche se non abbiamo niente da dire. Ci poniamo tante domande: “Cosa posso scrivere?”, “Argomento per un romanzo”, “Di cosa parlo in un racconto”, fino a cercare la frase “Cosa posso scrivere in un diario segreto?”.
Mi pare che si sia perso il senso per strada: scrivere non è un obbligo, non scriviamo perchĂ© fa fico farlo e perchĂ© ci dĂ  un’aria d’importanza quando lo diciamo in giro. Di solito è il contrario: se dite che scrivete vi guardano come se foste dei mentecatti e dei fannulloni, quindi non fa poi così fico come credevamo, no? Continua a leggere “Scrivere non è un obbligo” →