Pensieri del venerdì

i colori del cielo

Venerdì, ore 13,15

L’ora migliore per guidare: il sole mi scalda la spalla sinistra e il collo, mentre il profumo diventa una presenza forte dentro l’abitacolo. Per strada poche macchine e io posso spingere il piede sul pedale, come mi piace fare quando sono allegra, o quando sono incazzata, cioè sempre: raramente io sono di umore medio… 😉
Ieri, comunque, ero di ottimo umore, e sono entrata sorridendo, anche se l’ascensore non funzionava e ho dovuto fare le scale a piedi, e ho trovato la casa piena, di persone e di voglia di compagnia, e così, mi sono accomodata, in mezzo a calabria, basilicata e puglia, in una briscola di regioni, in cui io, aspirante donna del sud, mi trovavo a mio agio, e mi sono fatta trasportare in altre vite e in altri dolori, anche se non dovrei, dice sempre il mio amico R.
Scendo e rientro a casa. Il sole non c’è più, e la nebbia rende tutte le cose uniformi. Tutte, fuorchè i miei pensieri.
Quelli non si uniformano mai.

15 ottobre 2005

** il testo è un ripescaggio da un mio vecchio blog. Ogni tanto proporrò qualcosa. Mi sono accorta di avere scritto tante cose inutili. Non vorrei che chi non mi conosceva all’epoca ne restasse privo ;)

*** inoltre, se seguite questi post (tag: ripescaggi dai miei blog), avrete la possibilità di giocare al Quali post sono dello stesso blog?. Cosa si vince? Grande soddisfazione, ovvio. Poi vedremo (info nel post).

Un pensiero su “Pensieri del venerdì

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...