Parliamo di Narcissus e di come funziona

weekend-wsj-on-self-publishing21

È di qualche giorno fa il post in cui Antonio Tombolini, CEO (chief executive officer, tipo il nostro amministratore delegato, ma volte mettere quanto fa fico usare questa sigla?) di Simplicissimus book farm, ha comunicato la sua intenzione (ma quando si comunica così, non è più un’intenzione, è già un fatto certo) di diventare editore con il marchio Antonio Tombolini Editore. Il progetto di Tombolini parte con le prime due collane: Vaporteppa, collana steampunk affidata a Marco Carrara aka il Duca, e Penale.it, collana di studi di diritto penale affidata all’avvocato Daniele Minotti. [suggerimento per chi volesse inviare del materiale all’editore, leggete con attenzione il punto 3 ]. E leggete anche che non dovete osare chiedere anticipi (Tombolini, ma quando mai? noi lavoriamo gratis, lo sa), però la Tombolini Editore vi riconoscerà il 50% di royalties (qui qualcuno è cascato dalla sedia lo so).
Che dire? Il momento è brutto e io non avrei voglia di iniziare un’attività (ma con l’età sono diventata pigra; in passato ho già fatto la mia parte), ma chi ne ha voglia fa bene. Di certo a Tombolini non mancano le idee e il coraggio. In bocca al lupo per la nuova impresa!


Simplicissimus comprende anche Narcissus, come già sapete dai miei post [quelli in cui ho parlato della mia esperienza da self-publisher, e cioè questo e questo] e, siccome da qualche settimana avevo in mente di scrivere qualcosa ancora sulla mia esperienza e sul funzionamento di Narcissus, colgo l’occasione di comunicarvi questa novità e procedo. Continua a leggere “Parliamo di Narcissus e di come funziona” →