Agevolazione fiscale libri: il mio pensiero

Cafebrería El Péndulo

Cafebrería El Péndulo – da questo post sulle più belle librerie del mondo

Uno degli argomenti forti di questi giorni: finalmente (si dice) una manovra per incentivare la lettura.
Si potranno detrarre fino a 190 euro per un acquisto di libri scolastici pari a 1000 euro e altri 190 euro per acquisto di libri tout court.
I libri scolastici sono d’obbligo e quindi venivano acquistati anche prima. Nessun incentivo quindi, ma una beneaccolta riduzione per chi ha figli in età scolare.

Veniamo ai lettori che leggevano anche prima e che hanno un reddito da cui detrarre qualcosa: persone che già leggevano e che modificheranno di poco le loro abitudini. Magari comprano anche più di 1000 euro di libri all’anno, ma forse li comprano già da anni.

I lettori non interessati all’argomento, e cioè i NON lettori, non si precipiteranno certo in libreria per questa riduzione, appetibile solo se si arriva a una certa cifra: se compro un libro solo serve a poco, e non credo che chi non legge ora arriverà a comprare venti libri nel 2014. Inoltre, se costoro volessero davvero leggere e non potessero spendere, frequenterebbero le biblioteche dove si prendono a prestito i libri e si legge gratis.

E veniamo infine, nota dolente, ai lettori digitali. Gli ebook hanno l’iva al 22% e continueranno ad averla.
Quindi, chiedetemi se questa manovra mi ha mandato in solluchero.
La risposta è “no”.

Qui un articolo con pareri più autorevoli del mio

Annunci

7 pensieri su “Agevolazione fiscale libri: il mio pensiero

  1. oltre ai i tantissimi romanzi in commercio in Italia si può regalare a Natale qualcosa di alternativo, comunque utile e pratico, come un Manuale di auto-aiuto per fare una concreta prevenzione “fai-da-te” (con prescrizioni, consigli, esercizi domestici e tanti test psicologici) allo scopo di evitare patologie e “vivere più a lungo e meglio”: Quindi regalo “benessere”!
    Una delle tante ideee possibili è il libro strenna, patrocinato dal club UNESCO, che recentemente è tra i più venduti attraverso i canali del web. Si tratta de: Il manuale pratico del benessere, Ipertesto editore.

    Mi piace

  2. Io credo che chi nasce tondo non può diventare quadrato. Ovvero, chi non ama la lettura se ne sbatte altamente dell’agevolazione fiscale. L’iniziativa è lodevole senz’altro, ma l’amore per la lettura è un seme che va coltivato sin dalla più tenera età. Comunque ben vengano le detrazioni fiscali.

    Mi piace

  3. Chi ama la lettura cerca in ogni maniera di comperare libri, certamente non sarà un’agevolazione come la detrazione proposta che farà cambiare idea a chi non ha mai amato leggere.
    Ciao, Pat

    P.S. Ho letto il tuo libro “Un uomo mi ha chiamata Tesoro”, veramente stupendo, complimenti di tutto cuore. 😛

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...