Una serata al Roxy Bar

foto-16

Domenica sera, ora 19,30, appuntamento davanti al 38 bis al Centergross.
All’entrata, una garitta tipo esercito e un tipo, per fortuna senza fucile, che vuole conoscere il motivo per cui e depenna il tuo nome (se chi ti ha invitato si è ricordato di metterlo) in una lista. Davanti al capannone c’è già una mezza folla di gente che fuma – in quanti fumano! pensavo avessero smesso tutti e invece – e smanetta sullo schermo del cellulare, ignorando gli amici.
Dentro ancora più caos: bisogna compilare e firmare una liberatoria – a questo non avevo pensato – così ti possono riprendere. Penso che ho fatto bene a truccarmi.
Davanti al tavolino dove si consegnano i fogli c’è la calca, in attesa di vedere il proprio nome spuntato da un’altra lista e di ricevere il timbro rosso – una sorta di marchiatura per bovini al pascolo – in cui non si legge Roxy Bar. Meglio,  altrimenti facebook sarebbe stato pieno di immagini di polsi marchiati. Continua a leggere “Una serata al Roxy Bar” →