duelugliomillenovecentosessanta – un inedito di Vincenzo Celli

mi-son-seduto-sulla-riva-ad-aspettare-a22363949

duelugliomillenovecentosessanta

sono nato nel sessanta
e compirò cinqantatrè anni a luglio

anche io ogni tanto
guardo dall’altra parte
dove succedono le cose

ho lottato a lungo
ma ormai ho preso la decisione
di arrendermi alla vita

ci vuole una certa forza
a rimandare anche la morte

ed è proprio lì che si vive
che si aspetta e si mastica l’acqua

Vincenzo Celli

* l’immagine è di M.Cristiana Tortora, che ringrazio anche se lei non lo sa

3 pensieri su “duelugliomillenovecentosessanta – un inedito di Vincenzo Celli

    1. Arthur, credo tu abbia colto perfettamente. E anche Vincenzo ha colto bene il momento, che è personale suo, ma anche collettivo.
      Mi pare. Ognuno interpreta e chi scrive sa 😉
      Ma è vero anche il contrario.

  1. si, oltre che mio, mi pare sia un momento di tanti.
    Credo che siamo in un passaggio anche esistenziale oltre che economico, forse
    non saremo più un sacco di cose.
    Grazie ad entrambi per le vostre parole 🙂
    vincenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...