Purché sia “di Natale”

pt_c121221.i

E purché faccia atmosfera.
Ma è anche un modo di “arrangiarsi”: non so fare una cosa? Ne faccio una che le assomiglia; cerco di arrivare vicino all’obiettivo, mi impegno per un risultato.
È un modo che, comunque, è attivo, produttivo, propositivo.
A volte diciamo “quello non lo so fare” e ci mettiamo in un angolo, lasciando che le cose ci scorrano addosso, per poi dire “non sono nessuno. non so fare quello. vorrei agire, vorrei scrivere, vorrei fare una torta”.
Se vuoi fare una torta, cerca la ricetta, vedi se è fattibile, procurati gli ingredienti.
Non verrà perfetta, ma almeno ci avrai provato.

Grazie come sempre a Schulz.

La strip proviene da qui

Annunci

4 pensieri su “Purché sia “di Natale”

  1. Io amo le sfide e quando non so fare una cosa mi ci butto a capofitto e provo, ci sbatto la testa, ma persevero e poi… be’ spesso il risultato che ottengo è molto diverso da quello che volevo realizzare, ma che risultato: bello e originale! E posso dire: “l’ho fatto io”.

    Mi piace

  2. In effetti capita che si dica.. non lo so fare, per poi piangersi addosso. Quindi molto meglio provarci, il massimo che può capitare è che la torta sia da buttare, ma la seconda volta magari si può mangiare 🙂
    Serene Festività cara Morena.
    Ciao, Pat

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...