Odore di fiori che furono rossi

come una vanga arrugginita
tra le ossa del tuo passato
brandelli di seta e fili bruciati
odore di fiori che furono rossi.
finita l’estate
archiviato il tempo della luce
è l’ora di abbottonare i polsini
e allacciare le scarpe
di nuovo in cammino su strade polverose.
i lampi sono lontani
e gli incroci sono ricordi.
sulla linea d’asfalto fossi e sterpaglia
sassi nascosti e buche di fango

M.F.

* brano tratto dal mio lavoro inedito In un tempo di mezzo

foto ©Morena Fanti – cliccare per ingrandire

Annunci

Un pensiero su “Odore di fiori che furono rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...