Il gioco è bello finché è corto

I social sono belli, sono fighi, sono il modo più moderno di mantenersi in contatto con gli amici.
E io che credevo fosse il telefono il modo per mantenersi in contatto con gli altri. E poi, cos’ha la vecchia mail che non va? Non è più immediato (intimo, personale, gradevole) scrivere una mail all’amico in questione e dire direttamente ciò che sentiamo, proviamo, desideriamo?
A quanto pare, non è così.
E poi vogliamo mettere la fascinazione di queste piazze virtuali in cui possiamo dire quando e in che misura sentiamo caldo, freddo, sonno, fame?
Ma la cosa più importante è che se non sei lì, non sei da nessuna parte. Se non sei su facebook o su twitter non esisti per il mondo.

Paolo Zardi ha scritto questo dettagliato post raccontando perché sta chiudendo il suo account facebook.
Io non uso il mezzo con la stessa costanza di Paolo e quindi non ci dedico più di mezz’ora al giorno, suddivisa in tre tranche (circa). Non ho duecento notifiche come lui, ne avrò forse cinquanta, che comunque non leggo.
Non è che io trovi facebook una perdita di tempo, perché tempo non gliene dedico. Io lo trovo noioso.
Lo scrissi in un post tempo fa mi pare. Di facebook, comunque, ho già parlato qui, qui, qui e qui.

Lo trovo noioso, dicevo, e questo è il motivo per cui me ne sono allontanata tempo addietro.
Chiudere l’account è una decisione che ho già preso. Si fa in un attimo e subito sparisci. Fai una ricerca su google e non ci sei più (In relazione a facebook. Per le altre cose, sei ancora dov’eri prima).
A me sembra strano doverlo annunciare. Io l’ho fatto all’istante.
Sono anche sicura che nessuno se ne accorgerebbe.
Qualche giorno dopo, però, ho riattivato l’account. Solo perché ho pensato che nel passato qualcuno mi aveva contattata su facebook per il  mio primo libro Orfana di mia figlia e chi mi contatta per quel libro di solito ha bisogno di confrontarsi.
Però, dopo avere pensato questo, ho creato la pagina ‘contatti‘ dove trovare il mio indirizzo mail per potermi scrivere.
Quindi, cosa mi trattiene?

Nulla. Mentre scrivevo il post mi sono disattivata (e non è facile: non si trova all’istante come fare. E vogliono anche sapere perché vuoi cancellare l’account).
Quello che mi dispiace davvero è non vedere più la mia faccia con la benda nera sull’occhio.

Annunci

13 pensieri su “Il gioco è bello finché è corto

  1. Ma la faccia con la benda c’è: è qua! 😉
    Ho scritto un post perché sentivo il bisogno di chiarire anche a me i motivi per cui lo facevo. Ho investito un po’ del mio tempo, e della mia passione, su FB: andarmene così, senza salutare, mi sembrava davvero brutto. Ora mi sto prendendo qualche giorno per organizzare l’uscita – non voglio perdere i contatti con le persone che mi interessano!

    Mi piace

    1. Metti anche tu la pagina ‘contatti’ (magari l’hai già e io non l’ho notata perché se voglio scriverti ho già il tuo indirizzo) e tutti sapranno dove trovarti. Una volta (nel 2008) credevo fb fosse utile per chi scriveva, per fare conoscere le proprie opere, o il blog, o i post, ma ora so che neanche a quello serve.
      Mi toccherà cambiare il fiore rosso con Sally? 😉

      Mi piace

      1. Mi sto organizzando, certo… FB è davvero utile per essere raggiunti da uno che non ti conosce… anche se è da capire che utilità possa esserci nell’essere raggiunti da uno che non si conosce! 😉
        Baci e buona serata!

        Mi piace

  2. Io non lo trovo di grande utilità. Hai ragione Morena: è noioso. È una vetrina dove tutti sono perfetti, dove si dispensano parole di saggezza con link vari di continuo. Se si vuol conoscere davvero qualcuno facebook è il mezzo meno adatto secondo me. Non lo so nemmeno usare per promuovermi come “scrittore”, boh… 🙂 Quella decina di scrittori che ho conosciuto li vedo promuovere solo ed esclusivamente se stessi, mai che inserissero la recensione di un libro di altri, mai che scrivessero di un amico/a che ha pubblicato e lo dico in generale, senza alcun riferimento preciso o particolare… E alcuni li conosci anche di persona, ti ci sei pure frequentato per un po’… chissà… boh, forse è troppo dispersivo… Ma il mondo è bello perché è vago… Scusate l’intrusione 🙂 .

    Mi piace

      1. Sì, l’eccezione saremo io, tu, Marco, e qualche altro che conosco (almeno 2 persone), ma quando uno pensa solo ed esclusivamente alla sua opera (mettere un link su facebook sul proprio profilo per uno che conosci non mi sembra di fare tutta questa grande promozione) secondo me non si parla di scrittori… il discorso è molto lungo e impervio e non si risolve in un semplice commento su wordpress… però, sai, forse hai ragione tu… si tratterà di indole… di un fatto molto intimo e personale… boh… per me non è così, forse un giorno diventerò anche totalmente egocentrico, ma per il momento non è così 🙂 … per fortuna 😉 …

        Mi piace

  3. Sì, è un problema non essere su Facebook: se non sei lì, non ci sei. E non importa che hai il cellulare, almeno una mail, magari un sito, una casa e al limite degli amici a cui chiedere che fine hai fatto. Non ci sei perché Facebook non fa vedere il tuo nome con il pallino verde. Magari continui a esistere in altri modi più antiquati, ma in fin dei conti… chi se ne frega? Non ci sei.
    E non ti fanno nemmeno il funerale, perché si dimenticano di te nel tempo che hanno impiegato per diventare tuoi amici: click, già fatto.

    Mi piace

      1. Lo avevo capito 😉
        Secondo me, se io sparisco (io, ma anche voi), non se ne accorge nessuno.
        In verità, stamani mi ha scritto un’amica per comunicarmi il suo entusiasmo alla lettura del romanzo (La centesima finestra, per chi non è cliente abituale) e mi ha chiesto se mi sono cancellata da fb.
        A dimostrazione che gli amici veri sanno dove trovarti.
        Mi sono sempre stupita di chi mi conosceva da prima, aveva mail e telefono, e mi scriveva nei messaggi di fb. Immagino sia una questione di comodità.
        Ma, se si vuole, si trova il modo.

        Mi piace

      1. Beh, non era così diffusa… comunque, ancora oggi che non li usa quasi nessuno, preferisco i newsgroup. Meno superficiali delle chat e meno dispersivi dei forum. 😉

        Mi piace

  4. dieci giorni fa ho ritrovato uno dei miei più cari Amici. proprio quello con la A maiuscola.
    non ci si vedeva da 14 anni… e la cosa bella è che non ho usato fb!!! 😀
    oggi c ho pensato non trovandoti e mi sono detta: perché non ti cancelli? e poi mi sono risposta : oddio, e poi dove le piglio le vignette di snoopy?
    😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...