L’occhio esterno aiuta il romanzo. E anche lo scrittore

La storia scorre sotto alle nostre dita: Giuseppe fa questo, Mariella è innamorata di lui ma non vuole che lo sappia, Aldo ama Mariella e lo confida a Giovanni. I tre si trovano una sera e succedono cose strane, tra sguardi silenziosi e ammiccamenti.
Tutto chiaro, no?
La sorpresa è che per chi scrive è sempre tutto chiaro: chi scrive ha la storia in testa e sa anche le cose che non butta sulla tastiera.
Ma per chi legge sarà altrettanto chiaro? Continua a leggere “L’occhio esterno aiuta il romanzo. E anche lo scrittore” →