La biblioteca online

Della tecnologia si discute e si criticano certi aspetti.
Ma, oggi, senza muoversi da casa, si può accedere alla biblioteca digitale metropolitana di Bologna (cioè fare finta di andare in Sala Borsa, una delle biblioteche più belle e moderne che tra l’altro è locata in un sito pregno di antichità e di splendore, e scegliere cosa portarsi a casa) e scaricare ebook (2 al mese in prestito per 14 giorni) e si può accedere e scaricare mp3 scegliendoli tra 5000 titoli Sony – ho scritto 5000 ma credo siano di più. non riesco a trovare la pagina dove ho letto i dati. Di mp3 se ne possono scaricare 3 al mese e non sono in prestito. Restano sul pc dell’utente 😉

Però c’è ancora altro: senza muovermi da casa mi sono pure iscritta e fatta spedire la password per accedere al servizio. Mi dimenticavo sempre di passare dalla biblioteca per farmi assegnare la password e quando ci passavo per un libro mi dimenticavo ancora.
Stamattina volevo sperimentare di nuovo (lo so: c’è qualcuno che mi guarda storto perché questo significa che non ho lavorato a tu sai cosa) e avrei voluto accedere al servizio. Quando ho trovato la pagina che diceva: scrivi al nostro bibliotecario e fatti spedire le chiavi di accesso, non ho atteso neppure un secondo.
E mi hanno anche risposto subito: c’era scritto entro tre giorni e invece sono bastati 5 minuti. Ho spulciato tutti gli ebook e quelli che mi piacevano erano occpuati. Uno l’ho prenotato ed è Lo scalpellino di  Camilla Läckberg. E ora ho visto La famiglia Fang di cui ho sentito parlare proprio ieri in radio da Chiara Beretta Mazzotta (vi ricorderete di lei: l’ho intervistata insieme a Pepa Cerulli sulla loro agenzia editoriale Punto&Zeta). Ho aperto la scheda et voilà! il libro non era in prestito. L’ho scaricato all’istante (non proprio all’istante: gli ebook, non so se tutti ma quasi, sono protetti dagli odiati e vituperati (che bella parola!) DRM e quindi ho dovuto creare un account su Adobe e scaricare la libreria virtuale che permette di leggere gli ebook su più dispositivi) e ora l’ho qui. Lo metterò subito sul Sony e inizierò la lettura.
Siamo nel 2012 a quanto pare.

* La biblioteca digitale online (MediaLibraryOnLine) c’è anche per altre città. Informatevi e usufruitene. Mi pare una bella idea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...