Considerazioni

Fernando Botero – Donna che legge, 2002

Un’amica ha letto il romanzone e mi ha scritto un sms dicendo che l’ha letto in due giorni e le è piaciuto molto. Bene, dico io, speriamo che prima o poi – ma non tanto poi, che il tempo ti frega all’improvviso e non si sa mai (Lucio docet)- lo legga anche un editore e dica le stesse cose.
“Penso sia un peccato non consentire che altri possano leggerlo” mi risponde lei.

Ora, non è che io penso di avere scritto un capolavoro ma un onesto lavoro sì. Un lavoro che vorrei condividere. A cosa serve tenere le storie nell’hard-disck, seppure esterno?
Non credo nei romanzi che insegnano e il mio, infatti, non insegna niente. Mica sono una professoressa.
Non credo nei romanzi sociali a ogni costo. Se nascono da soli, bene, se li inseguiamo perché fa mercato, male.
Credo nelle storie che raccontano la vita. Nei personaggi un po’ sporchi, mai perfetti e non sempre coerenti, perché lo siamo un po’ tutti.

Quindi, che cosa sto cercando di dire?

Niente. Solo che, dopo i messaggi della mia amica mi domando se non valga davvero la pena di autopubblicarsi e mandare al diavolo tutto.

Intanto, stamani ho ricevuto una richiesta da un amico della mia amica – la sapete quella storia, no? Il tuo amico è anche il mio amico ecc ecc – di potere leggere il mio romanzone.
Lei ne ha parlato in termini così entusiastci che non ne vede l’ora.

Andrà a finire che lo leggeranno tutti così e mi dimenticherò di pubblicarlo 😉

Advertisements

9 pensieri su “Considerazioni

  1. Tieni duro. Io l’ho letto e mi è piaciuto. Non vale molto il mio giudizio e molti potrebbero dire: Si conoscono, si tengono per mano. Non mi importa.
    Il tuo Romanzone è buono. Punto.

    Mi piace

  2. Sta al pubblico giudicare l’opera.
    Se ci credi a quell’opera, beh, trova qualcuno che te la possa pubblicare (non credo che ti sarà difficile). Ho letto un pezzo del tuo libro, e dico che sei una grande scrittrice. Te lo meriti. Buttati!

    Mi piace

  3. se non fosse che ho tagliato i capelli direi che hai messo la mia foto lì in alto!
    e comunque, d accordo con la tua amica.
    io c ho messo 6 mesi e due giorni (6 mesi per avere un ereader, due giorni per leggerlo) e sei lì che quando lo finisci di pare di avere ancora i personaggi che girano per casa.

    Mi piace

  4. E io infatti non l’ho letto. E se non viene pubblicato sarà difficile che riesca a leggerlo. E la cosa mi farebbe un pochino incazzare.
    (Chissà se di fronte a una minaccia come questa gli editori si decideranno.)

    Mi piace

  5. No Morena, non demordere, prima o poi qualcosa si muoverà.

    E poi, io che conosco qualcosina di questo romanzone, voglio poterlo leggere tenendolo in mano e sentendo le pagine scorrere tra le dita. Insomma, voglio vederlo pubblicato, con una bella copertina e il tuo nome impresso sopra.

    ‘nnagg… !!!

    Quindi, parlane pure ma, non farlo leggere troppo in giro, altrimenti poi chi lo compra? 🙂

    Ciao carissima, buona serata e buon fine settimana.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...