Tempo allo specchio

Man in the mirror – Jack Vettriano

Non so perché mi sto truccando. Tra l’altro la matita non ha più la punta e non trovo il temperino. Armeggio dentro alla trousse rovesciando scatolini tondi e spargendo polvere luminosa sul ripiano in wengé del mobile. Eccolo: faccio la punta alla matita rossa lasciando cadere una spirale di legno orlato di fuoco dentro al water. Ritorno allo specchio, accendo la luce e disegno il contorno, poi prendo lo stick e riempio di colore denso e opaco. Mi avvicino e controllo. Perfetto.
Infilo la giacca rossa e vado. Continua a leggere “Tempo allo specchio”

Consulenza da uno scrittore affermato – intervista a Franco Forte

Quanti scrittori esordienti hanno sognato la possibilitĂ  di fare leggere il proprio testo a uno scrittore affermato? Il sogno si spinge oltre e si immagina lo scrittore affermato che si sofferma sul nostro testo e ci fornisce consigli sulla scrittura, sullo stile e la forma.
Un sogno impossibile?
Cercando in rete si scoprono nuove opportunitĂ  e si trovano notizie su come entrare in contatto con scrittori pronti a condividere le loro competenze e l’esperienza maturata negli anni e nelle pubblicazioni.
Oggi abbiamo l’opportunitĂ  di fare tutto ciò con Franco Forte, scrittore di cui vi ho parlato qualche post fa in occasione dell’uscita del suo ultimo romanzo Il segno dell’untore (Mondadori, 2012).

Stieg, ti vendico io un millennium dopo

A sette anni dalla morte di Larsson, Eva Gabrielsson gli dedica un libro-monumento in cui racconta i segreti del compagno. Compresa la trama del quarto e (finora) misteriosissimo volume

Articolo di Maria Laura Giovagnini, foto di Jan Johannessen.
Per gentile concessione Io donna

Curiosa è curiosa, ma per vedere il film con Daniel Craig aspetterĂ : non ha la minima intenzione di pagare il biglietto. Significherebbe contribuire a ciò che chiama “l’industria Millennium”, quella fortuna prodotta dalla trilogia di Stieg Larsson, coi suoi 63 milioni di copie vendute. Una fortuna da cui è rimasta vergognosamente esclusa (ne hanno beneficiato il padre e il fratello) perchĂ©, pur avendo condiviso 32 anni di vita con lui, la legge svedese non le riconosce alcun diritto. Eva Gabrielsson però oggi non è piĂą la stessa che Io donna aveva incontrato nel 2008: sulla difensiva, l’espressione tirata. «Sto bene. continuo il lavoro d’architetto. Ho viaggiato in europa, America, Australia per presentare il mio libro, venduto in 20 paesi». E ora arriva anche in italia, Stieg e io – La storia d’amore da cui è nata la Millennium Trilogy. Continua a leggere “Stieg, ti vendico io un millennium dopo”

Pubblicare è un sogno? Ne parliamo con l’agenzia BooksDreamer

Continuiamo il discorso sulle agenzie letterarie, esploriamone costi e servizi e cerchiamo di capirne i vantaggi.
Oggi possiamo parlare con Matteo Zapparelli, socio dell’agenzia Booksdreamer. Matteo è agente letterario ed è uno dei soci fondatori di questa giovane agenzia. Sul sito si possono leggere i servizi offerti, conoscere i costi e vedere le facce dei soci della BooksDreamer.
Nella pagina dei servizi, in coda, troviamo anche il link alle indicazioni per inviare i manoscritti  e i file da allegare al testo. Le indicazioni sono esaurienti e complete. Non vi resta che spedire.

  • Sul sito c’è scritto “BooksDreamer è una giovane agenzia letteraria”. Quanto giovane? Avete giĂ  avuto molti contatti? State seguendo qualche autore?

BooksDreamer nasce a Verona nel 2011. E’ una realtĂ  giovane, ma seria e professionale, che crede fermamente in quello che fa e nel talento degli autori selezionati. BooksDreamer si basa sul modello anglosassone di agente letterario, purtroppo oggi ancora così assente nel nostro Paese. Per questo motivo la valutazione dei manoscritti è gratuita: non siamo un’agenzia di servizi, ma principalmente di rappresentanza. Noi rappresentiamo autori, li promuoviamo, li aiutiamo a farsi conoscere e a crescere. Abbiamo giĂ  avuto modo di valutarne positivamente e selezionarne alcuni e a breve cominceremo a proporli agli editori. Stiamo costruendo una solida rete di contatti tra case editrici e professionisti del settore, cosa che non va sottovalutata in nessun ambito professionale. Il lavoro di un agente è soprattutto questo. Continua a leggere “Pubblicare è un sogno? Ne parliamo con l’agenzia BooksDreamer”

Il segno dell’untore, il nuovo romanzo di Franco Forte

IL SEGNO DELL’UNTORE
La prima indagine del notaio criminale Niccolò Taverna

Il nuovo romanzo di Franco Forte, in libreria dal 17 gennaio

 

Il segno dell’untore
di Franco Forte

Collana Omnibus Mondadori
Pagine 358
Prezzo: 15 euro 

Il libro

Milano, anno del Signore 1576. Sono giorni oscuri quelli che sommergono la capitale del Ducato. La peste bubbonica è al suo culmine, il Lazzaretto Maggiore rigurgita di ammalati, i monatti stentano a raccogliere i morti. L’aria è un miasma opaco per il fumo dei roghi accesi ovunque.
In questo scenario spettrale il notaio criminale Niccolò Taverna viene chiamato a risolvere due casi: un furto sacrilego in Duomo e un brutale omicidio. Chi ha assassinato il Commissario Inquisitoriale Bernardino da Savona? E perché? E chi ha rubato il candelabro di Benvenuto Cellini dal Duomo?
La figura del notaio criminale che si muove nel suggestivo scenario della Milano del 1500, dominata dalla Corona di Spagna e minacciata dalle continue epidemie di peste, è alla base del romanzo “Il segno dell’untore” di Franco Forte (Mondadori, in libreria dal 17 gennaio 2012), che ha per protagonista il giovane magistrato Niccolò Taverna nella capitale del Ducato nel 1576.
Investigatore astuto, intelligente, grande osservatore di particolari che sfuggono a inquirenti e criminali, Niccolò Taverna si trova a dover risolvere difficili casi di omicidio in un clima di tensione tra il Governatore della cittĂ , il potere clericale, rappresentato dalla figura dell’arcivescovo Carlo Borromeo, e la Santa Inquisizione spagnola, che vede nell’arcigna figura di Guaraldo Giussani il suo nume tutelare. Continua a leggere “Il segno dell’untore, il nuovo romanzo di Franco Forte”

Per gli editori: pensieri da una mail

Molto felice (lo lascio anche se produce cacofonia, ma scrivere ‘contenta’ non sarebbe la stessa cosa) per l’uscita del romanzo di Paolo Zardi, La felicitĂ  esiste, che ho giĂ  prenotato e non vedo l’ora di leggere, discutevo con un amico in uno scambio feroce-veloce di mail. Si parlava di editori: “e conosci questo?”, e “a questo abbiamo mai pensato?”, e “leggi qui”, “leggi lĂ ”. Poi, a ulteriore domanda:” a questo editore hai spedito il romanzone?”, quando ho dovuto rispondere per l’ennesima volta: “No, a questo non ho spedito perchĂ© vuole il cartaceo”, Continua a leggere “Per gli editori: pensieri da una mail”

Agenzie letterarie: servono davvero? – Scritture scriteriate risponde

Delle case editrici ormai sappiamo tante cose. Un autore esordiente che ha la possibilità di navigare sul web, è in grado di trovare informazioni e fare valutazioni.
Ma l’esordiente ha anche altre possibilità, prima di inviare un suo testo a una casa editrice. Ad esempio, può avvalersi dei servizi di un’agenzia letteraria.
Sappiamo che servizi offre un’agenzia? Sarà utile affidarsi a loro? Che costi hanno questi servizi e, soprattutto, possono essere decisivi per trovare un editore?
Oggi abbiamo la possibilitĂ  di parlare con Davide Roccetti, titolare dell’agenzia letteraria Scritture Scriteriate, che ci aiuterĂ  a fare chiarezza in questo settore. Continua a leggere “Agenzie letterarie: servono davvero? – Scritture scriteriate risponde”

Torniamo alla normalitĂ 

Dove ‘normalitĂ ’ va tra virgolette perchĂ© ‘normale’ è una cosa che non esiste, in quanto ognuno ha la sua normalitĂ .
La frase del titolo, però, in questo inizio di settimana dopo le feste natalizie, assume un significato preciso:  torniamo alla vita vera, a quella che non si nutre di pranzi e cene, di dolci con i canditi e di pasta ripiena e brodi lussureggianti con capponi e tortellini. Sempre se tutto questo è avvenuto, visto che i consumi di cibo nelle settimane precedenti il Natale sono calati di un 20/30 per cento. Continua a leggere “Torniamo alla normalitĂ ”

“Storie per romanzi” – tre

Inizio d’anno e ripresa vecchie rubriche. Oggi ci dedichiamo alle ‘storie per romanzi’, frase molto cercata dagli aspiranti scrittori.
Qui il primo post della serie e qui il secondo.

Ed ecco le nuove storie. A voi la scrittura.

1)  Marianna ha un blog in cui si occupa di scrittura. Luca ha un blog in cui scrive di tante cose ma soprattutto di viaggi e posta bellissime foto. Continua a leggere ““Storie per romanzi” – tre”