Un incidente in diretta

Incidenti ne succedono ogni giorno; i ragazzi che muoiono sulle strade rappresentano un numero enorme e per ognuno di loro tutti noi ci addoloriamo.
È evidente, però, che la morte di Marco Simoncelli (non metto la foto di proposito e linko il nome al sito che, peraltro, Marco aveva annunciato da poco, proprio a Sepang) sia una morte che ci colpisce in modo diverso e più forte. Ho scritto ‘ci’, ma intendo parlare di me e quindi scriverò ‘mi’. 
So molto bene che in ogni istante ci sono ragazzi che muoiono e tragedie in ogni parte del mondo – è di ieri la notizia del terremoto in Turchia che certo farà molte vittime – ma nonostante questo ieri mi sono commossa e mi sento molto addolorata. Sarà per i ventiquattro anni di Marco Simoncelli – la stessa età di Federica quando è morta – e sarà perché di ogni morte per incidente mi sento parte lesa.
Ieri ho pensato subito al dolore dei genitori e poi ho saputo che a Sepang c’era solo il padre di Marco con la fidanzata del pilota e la madre era a casa con la figlia di undici anni, la sorellina di Marco.
Posso immaginare lo choc perché l’ho provato e so come ci si sente, ma di certo in questo caso l’impatto è ancora più tremendo perché viene vissuto in diretta, davanti al televisore. Ho pensato subito a come si sarà sentita la signora Simoncelli, a casa sola, con il marito all’altro capo del mondo e la figlia piccola da confortare.
Quindi, non mi fate i moralisti del cavolo, non mi venite a raccontare che nel mondo muoiono in tanti e che Marco faceva un mestiere rischioso. Marco era un figlio e il dolore dei genitori va rispettato.
Lo choc è enorme quando ti raccontano che è accaduto; pensiamo a come può essere tremendo viverlo in questo modo. È come essere con lui su quella moto, è come cadere a terra e sbattere.
Penso anche al dolore della fidanzata, che ha visto tutto dai monitor, e a come si sentiranno Valentino Rossi e Colin Edwards.

Annunci

8 pensieri su “Un incidente in diretta

  1. io non sapevo neanche chi fosse questo ragazzo( non sono appassionato di corse in moto e macchine) ma come ogni morte soprattutto così prematura per un ragazzo che potrebbe essere mio figlio ecco come si fa a non commuoversi e pensare al dolore dei suoi cari .

    Mi piace

  2. è atroce.
    è semplicemente atroce. le immagini ti rimbalzano addosso, te le mostrano in tutte le angolazioni e in tutte le lingue, e tu sei magari sei abituato a vedere dvd vorresti bloccarle dare il fermo immagine alla partenza per potergli dire FERMATI NON PARTIRE. ho provato le stesse cose davanti allo schianto di Ayrton.
    non ho altre parole.
    ti abbraccio.

    Mi piace

  3. ..ho assistito a tutto….quindi…ho fatto la stessa riflessione…
    Oggi ho visto la mamma di Sic…bellissima…ma bellissima dentro.
    Di una dolcezza infinita nel parlare del suo Marco.
    ma era come un darsi forza, quel ripetere che Marco continuava a vivere lì con loro,
    nell’allegria, e nella confusione che creava ogni volta che rientrava a casa…
    Struggenti parole, emozionanti e non ho potuto fare a meno di intenerirmi tristemente.
    Bellissime le tue riflessioni di madre e lancinanti i ricordi che ti hanno mosso, mai dimenticati.
    ..al di là di qualsiasi polemica che trovo veramente disdicevole.
    vento

    Mi piace

  4. Cara Morena,
    anche a me è capitato di leggere considerazioni del genere e ho provato i tuoi stessi sentimenti…ogni persona è unica, e ogni dolore e perdita inaccettabili.
    Pensavo, penso spesso a quei cari che, spenti i riflettori, terminato lo stordimento del cordoglio mondiale, si ritroveranno a fare i conti con una stanza vuota, con abiti disabitati e tutto il resto…
    Un abbraccio.
    Ketti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...