Asfalto e anguria – secondo frammento

“È calda, per mangiarla occorre metterla in fresco” dico con la voce incrinata dallo sforzo fatto per depositare il grande frutto sul ripiano della cucina.
“Il mio frigorifero non è abbastanza capiente per contenerla tutta!”
“Non è vietato tagliarla a fette!” ribatto stizzita per la banalità della sua osservazione e per il sudore che mi imperla il labbro superiore, mentre mi guardo attorno per cercare un coltello da affondare nella buccia coriacea. Continua a leggere “Asfalto e anguria – secondo frammento” →