Asfalto e anguria

Scendo dal marciapiede e mi scontro con una signora che regge un vassoio di piantine. Immagino come potrebbe diventare l’aiuola davanti al portico, piena di fiori colorati. Sono tentata di comprarli e di andare subito a casa e sistemarli.
Il respiro è smorzato dal caldo afoso – il tg ha scoperto che siamo tra le sei città più afose d’Italia, l’hanno detto ieri ma noi lo sapevamo già -, tra le casse di pesche e albicocche e grandi fette di anguria lussuriosa. I pensieri vagano tra visioni di fiori e decisioni da prendere. Continua a leggere “Asfalto e anguria” →