La solita musica – incipit n.5

“Voglio entrare nella tua anima” disse lui pensando che avrebbe voluto entrare in quell’anima calda e umida che lei aveva in mezzo alle gambe.
Le mise una mano sulla schiena e la fece girare in un ballo languido in mezzo alla sala del circolo. Il paese era tutto lì, la domenica pomeriggio. Continua a leggere “La solita musica – incipit n.5” →