Presentazione del libro “Orfana di mia figlia” a Napoli

mercoledì 11 maggio 2011, ore 17.30 – 20.30
Napoli, Libreria San Paolo, via Depretis 52/60

Presentazione del libro “Orfana di mia figlia” di Morena Fanti, edizioni Il pozzo di Giacobbe. (qui le info sul libro)

Intervengono: Floriana Coppola, scrittrice e poeta, specializzata in Analisi Transazionale. Carlo Signore, docente e Coordinatore-Responsabile dello Sportello Ascolto Caritas Napoli, Servizio di consulenza psicologica ed educativa per le famiglie e i giovani. Modera Ketti Martino. Letture a cura di Chiara Tortorelli.

“Scrivere riguardo alle proprie esperienze personali ha effetti positivi sullo stato psicologico e fisico. Varie ricerche condotte dallo psicologo americano James Pennebaker hanno dimostrato che scrivere le proprie emozioni riguardo a un evento rilevante – sia esso relativo a una perdita, un lutto, un evento traumatico o ansiogeno, incrementa la salute fisica (le difese immunitarie vengono rafforzate) e psicologica (la componente inibitoria viene meno e con essa l’ansia e il dolore da essa causato). Se tenere un diario personale risulta potenzialmente una fonte di benessere perché tutti non ne abbiamo uno? Probabilmente perché non è facile parlare e far conti con se stessi tutti i giorni o magari perché vorremmo che qualcuno ci ascoltasse per sentirci riconosciuti dall’altro, perché non ci è mai stata offerta questa possibilità, non ci abbiamo mai pensato, oppure il diario è andato semplicemente perso.”

Mercoledì sarò a Napoli, mia città del cuore, e perciò sono molto felice di questa presentazione.
Chi è in zona venga a trovarci e chi non lo è salga su un treno 😉

Annunci

6 pensieri su “Presentazione del libro “Orfana di mia figlia” a Napoli

  1. Sì Morena, sono convinto che mi piacerà , solo che ho bisogno di un p0′ di tempo, per capire che quello che ho perso lo posso ancora ritrovare. Una dimensione diversa dalla tua, inferiore sicuramente, ma ho fiducia che si risolverà col tempo.
    Un caro saluto!

    Mi piace

  2. Il libro di Morena è un’immersione, un viaggio nel dolore che, strano a dirsi, fa bene all’anima. Non è facile parlare di dolore, del proprio dolore, e non è facile scriverne… Morena lo fa con lucidità estrema, spinta anche dal generoso desiderio di restituire a chi vive o sta vivendo esperienze di sofferenza, la speranza in una lenta ma sicura risalita.
    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...