Oggi mi ha intervistata Giovanni Venturi

Non proprio oggi, ma qualche giorno fa. L’intervista la potete leggere qui, sul blog di Giovanni che, vi ricordo, è l’autore del racconto Solo paura che ha riscosso parecchi commenti positivi e generato una bella discussione nell’ambito del gioco Più incipit per tutti. (qui il sommario dei racconti) Continua a leggere “Oggi mi ha intervistata Giovanni Venturi” →

In un tempo di mezzo

 

1.
il giorno si trascinava sui gomiti lisi
nell’ombra di orbite vuote e immobili
nelle pause nei gesti del nulla.
io guardavo senza vedere
e tu allungavi lo sguardo
fino al mio tacere.
gli impulsi non hanno casa in me
e i desideri non giacciono tra le tue braccia.
la musica immaginata è avvezza a intuire
ciò che non c’è ancora
e le unghie grattano
nella pelle mai scritta Continua a leggere “In un tempo di mezzo” →

Più incipit per tutti – la signora Bastiani

Sarà stato per quel suo centrino di pizzo, per quel tavolino così pulito e la libreria appena sistemata, per quella sua bella casa che la inorgogliva; sarà per tutti questi motivi messi insieme ma la signora Bastiani ha acceso le fantasie – a tratti anche semi erotiche – dei nostri autori.
È sorprendente leggere un tuo personaggio – di cui conosci l’aspetto, la casa, gli abiti, il carattere – trattato da penne altrui. La ‘bella casa’ della signora Bastiani – ma ce l’ha un nome? pare di no. io la conosco solo così – è un appartamento al terzo piano di un palazzo della via Massarenti a Bologna. Dalle finestre la signora vede il giardino e alcuni palazzi dell’ospedale Sant’Orsola. Continua a leggere “Più incipit per tutti – la signora Bastiani” →