Sul Tascapane di Gianluca Morozzi

Il tascapane
Gianluca Morozzi 

Quintadicopertina, 2010

 

 

Stiamo assistendo a continui e veloci rinnovamenti nell’editoria, dal libro di carta siamo passati all’ebook e all’eReader in pochi mesi; il digitale è un mondo dalle grandi potenzialità che permette alla letteratura di diventare fruibile in più modi, la lettura si sveste della sua univocità e diventa multiforme.
Nascono nuove case editrici che lavorano solo con il digitale e anche le case editrici tradizionali inaugurano nuovi settori. Le idee si moltiplicano e l’immediatezza genera fermento.
Il tascapane di Gianluca Morozzi è il primo ebook della collana ‘Abbonamento allo scrittore’*, un’iniziativa lanciata da Quintadicopertina – un modo per garantirsi le quattro uscite di uno scrittore che ci piace -, che la presenta così: “Perché accontentarsi di un libro quando puoi avere tutto lo scrittore?”
E la sensazione di avere a disposizione tutto lo scrittore, è ciò che si prova spulciando nel ‘contenitore’ di Gianluca Morozzi, dove troviamo una raccolta di appunti, racconti, capitoli di un romanzo mai finito: leggendo questo ebook sembra proprio di rovistare dentro alla borsa [il tascapane] dell’autore.
Il linguaggio di Morozzi è immediato e le sue parole arrivano diritte; la sua scrittura sa raccontare una contemporaneità spoglia di ogni clemenza:

“Esposto al mondo.
Un intero pomeriggio faccia alla parete, senza protezione. Torturato dai pianti della bambina. Dai lamenti di mia sorella. Dai borbottii sconnessi di mia madre in cucina. Dall’ansimare bovino dei clienti. Dalle grida dei vicini.
Porte che si aprivano, si chiudevano. Si aprivano, si chiudevano. Rumorosamente.
Scorticato, lasciato sotto il sole. La carne viva esposta nuda agli avvoltoi.”

Lo scrittore a volte butta i fili per un lavoro che verrà, oppure traccia i contorni di una storia e l’accantona. Di ciò non sappiamo mai niente: noi vediamo solo lo scrittore con il vestito buono, quando ha la sua storia completa e ben lucidata. Con questi ebook, Quintadicopertina ci fa scoprire come sono gli scrittori quando sono soli con i loro pensieri, quando non hanno le scarpe e si mettono le dita nel naso.
Morozzi si racconta attraverso i testi di questo libro digitale e presenta ciò che ha scelto per riempire il suo tascapane. Da un racconto che, attraverso il calcio e i protagonisti, ci mostra l’evoluzione di una vita e di un amore, ai primi otto capitoli di un romanzo che racconta di persone, di corpi, di sensazioni forti, il percorso di Morozzi è molto vario fino a chiudere con un racconto datato – e si può proprio dire, visto che l’autore ci dice essere del 1987 – a sfondo fantascientifico, uno di quei racconti che scrivi per sperimentare e per misurarti ma anche per divertirti.

Morena Fanti

* “Abbonamento allo scrittore” costa solo 12 euro per un anno di letture. Ogni scrittore si è impegnato a scrivere, nel corso dell’anno, almeno quattro ebook da inviare ai propri abbonati, con scritture pensate apposta per loro.

Annunci

Un pensiero su “Sul Tascapane di Gianluca Morozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...