L’importanza della virgola

Sto rileggendo un mio vecchio racconto (intendo proprio vecchio: del 2003) e noto con grande dispiacere che sarebbe improponibile. Noto anche che all’epoca ero ancora malata di ‘virgolite acuta’, la malattia che avevo in quegli anni e che comporta un uso smodato della virgola: virgole a iosa, a profusione e, quasi sempre, a sproposito.
Incollo qui sotto alcune frasi. Chi si volesse divertire può correggerle. Sarebbe interessante vedere le varie interpretazioni.
La punteggiatura può essere anche una questione di stile dell’autore ma su certe regole non si dovrebbe neanche discutere, e io in questo racconto sono alquanto discutibile. Continua a leggere “L’importanza della virgola” →