Scrivere un racconto – altri spunti

Sta terminando, nel blog di Remo Bassini, la terza edizione di ‘Racconti a quattro mani’ e, come di consueto, inizierò su questo blog un percorso narrativo che mostrerà le varie fasi di scrittura del racconto che quest’anno ho scritto in coppia con Sonia Sacrato. Il nostro racconto non è piaciuto per molti motivi che, se volete, si potranno esaminare, ma non è ciò che importa.

Ciò che può essere interessante è vedere il percorso che fa un racconto che rimbalza tra quattro mani e due cervelli. Nei commenti si discute molto su cosa sia bello e cosa no, si fanno i puntini alle i (Giustamente. La scrittura non va mai lasciata al caso), ma si dimentica di dire che la scrittura a quattro mani, appunto perché comprende due cervelli, è una materia che si plasma in modo diverso dalla scrittura al singolare.
Ma vedremo il motivo di ciò nel percorso che faremo.

Appuntamento alla prossima settimana con la prima versione del racconto.

2 pensieri su “Scrivere un racconto – altri spunti

  1. A me è piaciuto! E anche io, con Gloria Gerecht, ho scritto una storia “leggera” e ironica che non vuol dire necessariamente disimpegnata. Purtroppo solo i racconti drammatici o pesanti o incomprensibili, sembrano a molti gli unici ad avere dignità letteraria.
    Brave ragazze! 🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...