Al Fuori Orario

Il 10 dicembre scorso presentai Orfana di mia figlia al Fuori Orario, uno dei locali più amati e conosciuti del nord Italia, “un locale che si trova “sperduto nella pianura tra Reggio e Parma”, quasi fosse cantato da Guccini” (cito dalla mia intervista a Franco Bassi uscita oggi su viadellebelledonne.
L’atmosfera calorosa, l’originalità del locale, che sembra una stazione ferroviaria ed ha al suo interno anche una vecchia carrozza delle Ferrovie dello Stato e la gentilezza di Franco mi hanno fatto amare da subito questo locale. Infatti ci sono tornata il 26 dicembre per il concerto natalizio di Vinicio Capossela (grandioso e trascinante), che mi sono goduta al massimo, dietro al bancone del bar (bancone lungo un’eternità, preciso).
Poi con Franco non ci siamo mai persi. Ogni tanto ci scriviamo e ci salutiamo. Così Franco mi ha spedito un libro che ha scritto in occasione dei dieci anni di vita del Fuori Orario. Questa è la copertina del libro, con prefazione di Platinette, che ha partecipato a parecchie serate nel locale.

dentrolanima

Ho letto il libro e ho sentito di nuovo gli stessi sentimenti che ho sentito la sera della presentazione. Sentimenti veri, e forti, e decisi.
Se leggerete l’intervista vi renderete conto del lavoro che Franco e i suoi amici, compagni nella gestione di questo locale, portano avanti con grande passione.
Buona lettura.

Annunci

4 pensieri su “Al Fuori Orario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...