Fotografie

cover oro quinto colore 2Di ogni luogo, amava soprattutto le persone.
Quel muro di pietra grigia e il piccolo balcone, grigio anch’esso, delimitato da una ringhiera di ferro battuto, il tutto confortato dal colore rosso di un geranio, vivo come sembrava impossibile in quell’ambiente, tutto ciò non sarebbe stato lo stesso senza quelle rughe sul viso magro, riscaldate dagli occhi che un tempo erano stati azzurri come un cielo d’estate e adesso erano velati dal passare degli eventi. Quella mano scarna e ruvida, appoggiata sul bastone a sostenere tutta la persona, i vestiti troppo larghi in ricordo della forza che aveva posseduto l’uomo in gioventù, tutto ciò rappresentava, per lei, quel piccolo paese della Croazia, allora Jugoslavia, dove aveva passato qualche giorno tanti anni prima.
Rivide sé stessa, a passeggio per quelle stradine strette, pietra grigia ovunque, in lontananza l’azzurro del mare. La lunga gonna a fiori le dondolava attorno alle gambe nude, in un modo così gradevole, da sembrarle quasi una danza, e la maglia di un rosa abbagliante la fasciava piacevolmente, facendola sentire molto provocante e invincibile. Si sentiva benissimo. Era giovane e piena di illusioni e credeva ancora che la vita le avrebbe riservato solo cose piacevoli. Continua a leggere “Fotografie” →