Il posto di ognuno

il posto di ognunoVi ho parlato (scritto) qualche giorno fa del libro che stavo leggendo e che mi piaceva moltissimo. Ho pubblicato oggi la recensione a Il posto di ognuno su viadellebelledonne. Questo è il link al post.

Questo romanzo è il terzo della serie che vede protagonista il bel commissario Ricciardi. Avevo letto l’anno scorso, su Letteratitudine, il blog letterario ideato dal bravo Massimo Maugeri, il dibattito sul secondo libro della serie, e avevo intuito che Ricciardi mi sarebbe piaciuto. Non ero riuscita a leggerlo perché non so come ma ho avuto un anno terribile in quanto a libri e avevo sempre quattro o cinque libri che mi angosciavano. Tutte le volte che terminavo gli impegni e tiravo un respiro di sollievo ne arrivavano altri…

Insomma, sono uscita di nuovo dal seminato, eh?
Dicevo di Ricciardi. Quindi, appena ho saputo che era uscito il nuovo romanzo di Maurizio De Giovanni l’ho comprato.

La lettura è stata molto piacevole. La storia è bella e i personaggi sono molto veri. La scrittura di De Giovanni è fluida e avvincente, semplice all’apparenza ma non banale e ha molti aspetti che colpiscono il lettore (in questo caso me) su cui fermarsi a riflettere.
I romanzi della serie di Ricciardi hanno come sottotitolo le stagioni. Questo è L’estate del commissario Ricciardi. Manca solo l’autunno per concludere la serie.

Mi domando se dopo non vedremo più il bel commissario dagli occhi verdi e dal ciuffo di capelli che gli scende sulla fronte.

Un pensiero su “Il posto di ognuno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.