C’è romanzo e romanzo. E ventesima lezione

Io la devo smettere di scrivere nelle mail ciò che mi passa per la mente.
Me lo dico da un po’ però non lo faccio mai.
Così, ieri, quando Antonella ha scritto per propormi una cosa di cui leggerete in questo post, io ho risposto con la frase che trovate nel titolo del medesimo post. Sono stata incauta.
Dovevo saperlo. Antonella è più veloce del fulmine e quando ha un’idea la vuole mettere in pratica immediatamente.
Non ho fatto in tempo a leggere altre due mail che aveva già confezionato il post per lanciare l’iniziativa a cui vi invito caldamente (si può dire caldamente?) a partecipare.
Così mi ritrovo ad aver scritto, e già pubblicato (la pubblicazione più veloce della storia) il mio primo romanzo.
E pensare che l’altro che stiamo scrivendo richiede 100 lezioni!

A proposito… oggi c’è la ventesima lezione (oh, la lezione di oggi è molto interessante. Da leggere e rileggere fino ad appropriarci bene di ciò che c’è scritto) Faccio notare che siamo giunti ad un quinto del percorso. Non male, eh?

E vi ricordo anche l’intervista allo scrittore: oggi è di scena Giorgio Fontana, che non conoscevo. Sono andata a curiosare nel suo sito e ho anche letto due racconti.

Riprendo il discorso “Un romanzo in sei parole”. Quando Antonella mi ha scritto che avrebbe inserito la mia frase (banale e confezionata all’istante) nel post ho tentato di dissuaderla ma lei non ha voluto sentire ragioni (lo so che stai leggendo. è la verità).
Queste sono le frasi proposte ma hanno il sottotitolo e mi dicono che non sia previsto. Le metto lo stesso:

“Amore: la passione cammina sulla strada”
il diario di una prostituta

“Amore: la passione alla guida stanca”
diario di un camionista

“Domenica, passeggio al Corso e pastarelle”
Vita di un napoletano doc

* Dimenticavo: in questi giorni (complice il pensiero dei prossimi esami di maturità, credo) uno dei miei post sta vivendo un momento di grande interesse con punte pazzesche giornaliere. Tra l’altro è uno dei ‘pezzi’ a cui tengo moltissimo. Diffido chiunque di spacciarlo per suo. Mi riferisco all’intervista immaginaria al Vate. Potete citare le frasi ma dovreste essere così gentili da citare anche la fonte. Per scrivere quella cosetta ho lavorato due mesi. Prima di arrivare al risultato finale si devono leggere libri e biografie, prendere appunti, scrivere note ecc.
Ecco.

2 pensieri su “C’è romanzo e romanzo. E ventesima lezione

Rispondi a antonellapizzo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.